Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Presentazione

  • : Dritte al Fantacalcio - sito per fantallenatori in cerca di consigli SERIE A 2017/18 * Serie B 2017/18 * Champions League 2017/18 * Mondiali Russia 2018
  • Dritte al Fantacalcio - sito per fantallenatori in cerca di consigli  SERIE A 2017/18 * Serie B 2017/18 * Champions League 2017/18 * Mondiali Russia 2018
  • : Per tutti gli amanti del calcio e soprattutto del Fantacalcio! Dritte, probabili formazioni sempre aggiornate sulla Serie A e la Champions League, giochi e notizie sugli infortuni e relativi tempi di recupero...
  • Contatti

visitatori dal 02/02/2012


contatori

1 giugno 2017 4 01 /06 /giugno /2017 20:53

 

Accostato ad Hamsik per la capacità di inserimento in area di rigore. Trequartista slovacco dalle spiccate qualità tecniche.  Sulla scia di Marek Hamsik si sta affermando in Slovacchia, un altro talento dalle indubbie qualità tecniche, il suo nome è Lazlo Benes, trequartista titolare dello Zilina, a soli 18 anni e con alcune presenze anche in Europa League.
Benes ha mosso i primi passi nel mondo del calcio nell’FK Šamorín, ma è nel club della sua città natale, il DAC Dunajská Streda, che trascorre il maggior numero di anni, ben 4 stagioni, fino a quando sceglie di trasferirsi all’estero, nello specifico al Gyor FC in Ungheria. Qui vi resta per 3 anni, perfeziona la sua tecnica ed il suo livello cresce in modo esponenziale, arrivando anche a debuttare con la prima squadra il 16 dicembre del 2014. Lazlo giocò gli ultimi 8 minuti del match contro la mitica Honved di Budapest, ma quella fu la sua prima ed ultima esperienza con club magiaro. Infatti nel gennaio del 2015, Benes torna in patria, allo Zilina, uno dei maggiori club slovacchi, dove i giovani hanno la possibilità di giocare con continuità tra i professionisti. E così anche per Benes si crea subito la possibilità di debuttare nel massimo campionato slovacco, la Fortuna Liga. Con i gialloverdi esordisce in prima squadra il 4 aprile dello scorso anno, nella partita contro Kosice, disputando gli ultimi 9 minuti. Da quel momento Benes trova sempre più spazio, gioca spezzoni delle successive 5 partite e negli ultimi due match della stagione, quando lo Zilina era ormai sicuro della qualificazione europea ottenuta, viene schierato dal primo minuto contro i primi in classifica del Trencin e contro i terzi del Trnava. Il talento di Dunajska Streda gioca due grandi partite, prestazioni che gli sono valse la conferma da titolare nella stagione successiva (quella attuale), quando Benes è stato buttato nella mischia dal tecnico Adrian Gula, anche nei turni preliminari di Europa League. Proprio in occasione del match europeo contro gli irlandesi del Glentoran, Lazlo, schierato da regista di un 4-2-3-1, sforna il suo primo assist, nella vittoria per 4 a 1. Nei turni seguente lo Zilina incontra Dacia e Vorskla e con entrambi gli avversari Benes mette a segno 2 assist, poi però i gialloverdi si devono fermare dinanzi alla forza all’Athletic Bilbao. Contro il baschi, Lazlo non sfigura, anzi mette in mostra quelle che sono le sue maggiori peculiarità: lanci di precisione millimetrica, la visione periferica, la velocità di pensiero, il dribbling e la spiccata personalità. Allo stesso tempo, Benes continua ad inanellare prestazioni di grande qualità anche in campionato, raggiungendo, fino al momento, la cifra considerevole di 23 presenze, 2 reti ed altrettanti assist. Attualmente è fermo per infortunio da 3 giornate, un problema che potrà solo rallentare la sua rapida crescita. Laszlo, naturalmente, fa parte dell’Under 21 slovacca e la sua chiamata in nazionale maggiore non è poi così lontana. Inoltre, lo scorso anno, la “Gazzetta dello Sport” ha inserito Benes nella lista dei migliori talenti Under 20 del mondo, un’ulteriore conferma delle qualità del ragazzo. Laszlo Benes è un giocatore di qualità in grado di giocare la palla con grande capacità tecnica. Ha un notevole tiro, gli piace calciare sia con parabole ad effetto, che con tiri violenti dalla distanza; una sua classica conclusione è quella dal vertice destro dell’area di rigore, con la palla che termina la sua corsa all’incrocio dei pali opposto (l’esecuzione che ha reso famoso Del Piero). Ha una grande visione di gioco ed una velocità di pensiero che gli permette di prendere la decisione giusta al momento giusto, non a caso è frequentemente impiegato in “cabina di regia”. Inoltre, è molto abile nell’ultimo passaggio, sa spesso smarcare i suoi compagni davanti alla porta avversaria. Uno dei pezzi forti del suo repertorio, è sicuramente la capacità nel tirare i calci piazzati, sia calci di punizione, che calcio d’angolo. In particolare nei tiri da fermo, sa essere un vero “cecchino”, soprattutto dalla media distanza. E’ un giocatore che può giocare in qualsiasi squadra, essendo in grado di giocare sia in spazi stretti, una situazione che si propone spesso alle grande squadre che attaccano le difese arroccate, sia in formazioni di livello inferiore, avendo le giuste qualità mentali oltreché una discreta fase difensiva. Benes è un giocatore molto fantasioso e creativo, gli piace mostrare il talento con molti tricks e giocate ad effetto, in particolare colpi di tacco e veroniche. E’ sicuro di sé, sa quanto è bravo e questo si rispecchia nel suo stile di gioco. Non è un “cagnaccio” del centrocampo, ma quando perde la palla si prodiga per recuperarla, talvolta commettendo anche dei falli ingenui. Fisicamente Benes è piccolo e nei duelli aerei non è molto forte, ma la sua statura non elevata, d’altro canto, gli conferisce rapidità, agilità e reattività. Non è molto forte nel tackle, anche perchè è molto leggero. Ha comunque una buona resistenza ai contrasti e sa coprire bene la sfera in virtù del suo baricentro basso.
Tatticamente, essendo un giocatore di fantasia, può essere utilizzato dietro la prima punta, oppure davanti alla difesa, dove ha la possibilità di gestire un maggior numero di palloni. Lazlo è più un numero 8, una sorta di mix tra Hakan Calhanoglu e Miralem Pjanic (non è naturalmente a quei livelli ora), anche se spesso gli è capitato di giocare da numero 10, nel ruolo di classico trequartista. LINK DI RIFERIMENTO

 

Condividi post

Repost 0
Published by drittealfantacalcio - in TALENTI IN CIRCOLAZIONE Laszlo Benes
scrivi un commento

commenti